Azionisti

L'orizzonte strategico del Gruppo Terna è illustrato nel Piano Strategico 2008-2012, presentato agli investitori e agli analisti finanziari il 31 gennaio 2008. Il Piano stabilisce obiettivi di sicurezza e affidabilitàLa combinazione di due condizioni:• disponibilità: idoneità a far fronte staticamente e in ogni istante alle richieste globali di potenza ed energia elettrica dei clienti nei punti di connessione, tenendo in conto i fuori servizio programmati e forzati dei componenti del sistema elettrico; • sicurezza: idoneità ad affrontare i disturbi improvvisi come cortocircuiti o perdita forzata di componenti del sistema elettrico. Tale aspetto considera quindi proprio gli effetti delle transizioni non affrontate con il precedente criterio. del servizio elettrico e prevede un consistente piano di investimenti per lo sviluppoGli interventi sulla Rete elettrica che comportano un adeguamento o un potenziamento della capacità di trasporto, trasformazione, connessione e interconnessione, ovvero un incremento della flessibilità operativa della Rete o una dismissione di elementi della Rete. e la crescita delle attività in Italia e all'estero.

ORGANIGRAMMA DI TERNA S.P.A. AL 31.12.2007

 

 

Terna S.p.A. è quotata alla Borsa Italiana dal giugno 2004. Il capitale sociale ammonta a 440.199.936 euro ed è rappresentato da 2.000.908.800 azioni ordinarie del valore nominale di 0,22 euro.
L’azionariato di Terna, a fine giugno 2008, vede come azionista di maggioranza relativa Cassa Depositi e Prestiti (società per azioni partecipata al 70% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze), che detiene il 29,99% del pacchetto azionario.
Il 65% del capitale sociale è in mani italiane mentre il 35% è detenuto da fondi esteri. In particolare:

Terna - Rete ElettricaInsieme di impianti, linee e stazioni per la movimentazione di energia elettrica e la fornitura dei necessari servizi ausiliari. Nazionale S.p.A. è un grande operatore di reti per la trasmissioneAttività di trasporto e di trasformazione dell’energia elettrica sulla Rete interconnessa ad alta e altissima tensione ai fini della consegna ai clienti, ai distributori e ai destinatari dell’energia autoprodotta. dell'energia elettrica. Il nome Terna deriva dall'insieme dei tre conduttori o gruppi di conduttori - una "terna", appunto - adibiti al trasporto di ciascuna delle tre fasi del campo elettrico trifase usato nella rete a corrente alternata.
Terna è un Gruppo di dimensioni internazionali: è tra i primi Transmission System Operator (TSO) a livello mondiale in termini di asset strategici. Ha sede in Italia, a Roma.

Nella fase di definizione del proprio Codice EticoÈ spesso definito “Carta istituzionale dell’impresa”, in quanto rappresenta il fondamento della sua cultura e rende esplicito l’insieme dei diritti e doveri e le aree di responsabilità che l’impresa si impegna a rispettare nei confronti dei suoi stakeholder; è un documento ufficiale, sottoscritto dal CdA, che richiede il rispetto di tutti i collaboratori. Terna ha identificato, attraverso la partecipazione attiva del vertice e del top management, le categorie di stakeholderTutti coloro (persone, gruppi, organizzazioni, istituzioni) che hanno interesse per l’operato dell’impresa, a maggior ragione se tale operato produce nei loro confronti un impatto diretto sul piano economico – come per gli azionisti, i dipendenti, i clienti e i fornitori – ma anche se la relazione è più indiretta e lontana, come nel caso dell’interesse della collettività alla preservazione dell’ambiente. più significative, in termini di continuità della relazione e di rilevanza dell’impatto esercitato nei loro confronti e viceversa.

L’andamento del titolo

Dalla quotazione in Borsa (giugno 2004) a fine dicembre 2007, Terna S.p.A. ha garantito ai propri azionisti un incremento del corso azionario del 62,2% – quasi due volte l’apprezzamento dell’Indice S&P Mib (+38,2%) – e una crescita della capitalizzazione di 2,1 miliardi di euro – dagli iniziali 3,4 miliardi a oltre 5,5 miliardi. Nel 2007, anno archiviato a quota 2,758 euro per azione, il titolo Terna segna un rialzo del 6,1%.

Per Terna gli obiettivi di servizio si integrano con quelli di performance economica. La sintesi dei due aspetti sta nella ricerca dell’efficienza operativa e delle opportunità di crescita, nel rispetto degli obblighi di servizio, in particolare della sicurezza del sistema elettrico.

In Italia, Terna gestisce la trasmissioneAttività di trasporto e di trasformazione dell’energia elettrica sulla Rete interconnessa ad alta e altissima tensione ai fini della consegna ai clienti, ai distributori e ai destinatari dell’energia autoprodotta. dell’energia elettrica in monopolio. La crescita delle attività e dei ricavi non può dunque avvenire attraverso l’espansione delle quote di mercato, ed è perseguita attraverso i seguenti principali fattori:

L’attività di Terna è, per sua natura, di forte impatto sul territorio. Proprietaria di una delle maggiori e più strategiche infrastrutture nazionali, e di porzioni di linee all’estero, la sua presenza è tangibile, visibile e si identifica comunemente con i grandi tralicci di ferro delle linee elettriche che attraversano il territorio, tracciando lunghi segni continui.

La trasparenza e l’immediatezza delle informazioni sono alla base del rapporto tra Terna e i suoi investitori istituzionali e individuali. Tramite le funzioni Investor Relations e Segreteria Societaria, Terna ha impostato un dialogo costante e proficuo rispettivamente con gli operatori di mercato e gli azionisti retail.

Condividi contenuti