terna

La prima responsabilità di Terna verso la collettività è di garantire efficacia, efficienza e sicurezza del servizio di trasmissioneAttività di trasporto e di trasformazione dell’energia elettrica sulla Rete interconnessa ad alta e altissima tensione ai fini della consegna ai clienti, ai distributori e ai destinatari dell’energia autoprodotta.. Terna è anche impegnata a realizzare una serie di iniziative nella comunità, a supporto di due principali filoni tematici: ambiente e cultura.

Nel 2007 e nei primi mesi del 2008, le più importanti iniziative realizzate sono state le seguenti.

Nel 2007 Terna ha investito nella formazione euro 1.541.982, segnando una crescita del 62,3% rispetto al 2006. Il forte incremento segue la temporanea contrazione del 2006, dovuta alla necessità di rivedere programmi e corsi dopo gli importanti cambiamenti che hanno interessato la Società alla fine del 2005. In totale, sono state erogate 146.787 ore di formazione, con un incremento del 24% rispetto al 2006. Le ore pro capite sono 43 e il 98% delle persone ha fruito di almeno 1 corso. Il 97% della formazione è stata sviluppata in aula.

Terna si è dotata da tempo di un sistema di controlloInsieme di sistemi di calcolo, linee di trasmissione dati e apparati che rendono possibile il controllo,in sicurezza ed economia, dell’intero sistema elettrico. Sistema di Supervisione e Acquisizione dati (SCADA) Sistema computerizzato per il controllo della produzione e trasmissione, con funzioni di acquisizione dati e di interfaccia uomo-macchina, per presentare i dati agli operatori dei centri di controllo. strategico basato sul modello Balanced Scorecard, attraverso il quale monitora l’avanzamento degli obiettivi strategici, sotto il profilo economico e gestionale, inclusi anche i principali obiettivi di performance ambientale e sociale.

SO7

La ricerca di un giusto equilibrio tra esigenze energetiche e salvaguardia dell’ambiente e del territorio corrisponde per Terna alla ricerca di soluzioni appropriate per assicurare al Paese l’energia elettrica di cui ha bisogno alle migliori condizioni di affidabilitàLa combinazione di due condizioni:• disponibilità: idoneità a far fronte staticamente e in ogni istante alle richieste globali di potenza ed energia elettrica dei clienti nei punti di connessione, tenendo in conto i fuori servizio programmati e forzati dei componenti del sistema elettrico; • sicurezza: idoneità ad affrontare i disturbi improvvisi come cortocircuiti o perdita forzata di componenti del sistema elettrico. Tale aspetto considera quindi proprio gli effetti delle transizioni non affrontate con il precedente criterio., costo e sostenibilità ambientale.

Condividi contenuti