Struttura di governance

Terna ha aderito al nuovo Codice di Autodisciplina delle società quotate pubblicato da Borsa Italiana nel marzo 2006 e ha adeguato il proprio sistema di governance per osservare l'impegno preso. Il sistema oggi in atto è quindi in linea con i princípi contenuti nel Codice di Autodisciplina, con le raccomandazioni formulate dalla CONSOB in materia e, più in generale, con le best practice riscontrate a livello internazionale.

Organi statutari

La struttura di governo di Terna è fondata sul modello di amministrazione e controllo tradizionale, ed è conforme a quanto previsto dalla legislazione italiana in materia di società con azioni quotate. Essa prevede la presenza:

  • di un Consiglio di Amministrazione incaricato di provvedere alla gestione aziendale. A tal fine il Consiglio è investito dei più ampi poteri per compiere tutti gli atti che ritenga opportuni per l'attuazione e il raggiungimento dell'oggetto sociale, esclusi soltanto gli atti che la legge e lo Statuto riservano all'Assemblea degli azionisti;
  • di un Collegio Sindacale chiamato, tra le altre cose, a vigilare: (I) circa l'osservanza della legge e dell'atto costitutivo, nonché sul rispetto dei princípi di corretta amministrazione nello svolgimento delle attività sociali, (II) sull'adeguatezza della struttura organizzativa, del sistema di controlloInsieme di sistemi di calcolo, linee di trasmissione dati e apparati che rendono possibile il controllo,in sicurezza ed economia, dell’intero sistema elettrico. Sistema di Supervisione e Acquisizione dati (SCADA) Sistema computerizzato per il controllo della produzione e trasmissione, con funzioni di acquisizione dati e di interfaccia uomo-macchina, per presentare i dati agli operatori dei centri di controllo. interno e del sistema amministrativo-contabile;
  • dell'Assemblea degli azionisti competente a deliberare tra l'altro - in sede ordinaria o straordinaria - in merito (I) alla nomina e alla revoca dei componenti il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale e circa i relativi compensi e responsabilità, (II) all'approvazione del bilancio e alla destinazione degli utili, (III) all'acquisto e alla alienazione delle azioni proprie, (IV) alle modificazioni dello Statuto sociale, (V) all'emissione di obbligazioni convertibili;
  • di un Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari secondo i criteri stabiliti dalla Legge e dal Codice di Autodisciplina.

L'attività di revisione contabile è affidata a una società specializzata, regolarmente iscritta all'Albo CONSOB, appositamente nominata dall'Assemblea dei Soci su proposta del Collegio Sindacale. La Società incaricata della revisione contabile di Terna S.p.A. riveste analogo incarico presso le principali società controllate.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AL 30.06.2008

Carica Componenti Esecutivo Non esecutivo Indipendente Comitato di Contr. Interno Comitato di Remunerazione
Presidente
Luigi Roth



Amministratore Delegato
Flavio Cattaneo




Consigliere
Cristiano Cannarsa




Consigliere
Paolo Dal Pino

Consigliere
Matteo del Fante



Consigliere
Claudio Machetti




Consigliere
Salvatore Machì

Consigliere
Michele Polo


Consigliere
Vittorio Rispoli


Image Struttura di Governance (83.51 KB)

 

tools invia un commento alla pagina aggiungi ai preferiti segnala ad un amico scarica il pdf vai al mio basket Aggiungi al mio basket stampa la pagina
Leggi la pagina