Assetto proprietario

Terna S.p.A. è quotata alla Borsa Italiana dal giugno 2004. Il capitale sociale ammonta a 440.199.936 euro ed è rappresentato da 2.000.908.800 azioni ordinarie del valore nominale di 0,22 euro.
L’azionariato di Terna, a fine giugno 2008, vede come azionista di maggioranza relativa Cassa Depositi e Prestiti (società per azioni partecipata al 70% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze), che detiene il 29,99% del pacchetto azionario.
Il 65% del capitale sociale è in mani italiane mentre il 35% è detenuto da fondi esteri. In particolare:

  • Pictet Asset Management S.A. è in possesso del 5,2% del capitale sociale;
  • Enel S.p.A. del 5,1%;
  • Assicurazioni Generali (direttamente o indirettamente) del 2,1%.

Nessun altro soggetto risulta partecipare al capitale sociale di Terna in misura superiore al 2%, né si ha conoscenza dell’esistenza di patti parasociali aventi come oggetto le sue azioni. Il 19 aprile 2007 Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. ha accertato l’esistenza di una situazione di controllo di fatto nei confronti di Terna S.p.A.

AZIONARIATO DI TERNA

Assetto proprietario

Lo Statuto di Terna, riprendendo specifiche norme relative alla partecipazione dello Stato in imprese interessate da processi di liberalizzazione, stabilisce alcuni limiti ai diritti di partecipazione azionaria e di voto.
Come nel caso di altre società interessate dal processo di liberalizzazione, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, in accordo con il Ministero dello sviluppoGli interventi sulla Rete elettrica che comportano un adeguamento o un potenziamento della capacità di trasporto, trasformazione, connessione e interconnessione, ovvero un incremento della flessibilità operativa della Rete o una dismissione di elementi della Rete. economico, ha il diritto di opporsi all'acquisizione - da parte di soggetti che non siano sotto il controllo pubblico - di quote azionarie che eccedano il 5%. Inoltre, al fine di salvaguardare l'indipendenza e l'imparzialità di Terna, nessun operatore del settore elettrico può esercitare diritti di voto nella nomina del Consiglio di amministrazione per una quota superiore al 5% del capitale azionario.

tools invia un commento alla pagina aggiungi ai preferiti segnala ad un amico scarica il pdf vai al mio basket Aggiungi al mio basket stampa la pagina
Leggi la pagina