Coinvolgimento degli Stakeholder

Nella fase di definizione del proprio Codice EticoÈ spesso definito “Carta istituzionale dell’impresa”, in quanto rappresenta il fondamento della sua cultura e rende esplicito l’insieme dei diritti e doveri e le aree di responsabilità che l’impresa si impegna a rispettare nei confronti dei suoi stakeholder; è un documento ufficiale, sottoscritto dal CdA, che richiede il rispetto di tutti i collaboratori. Terna ha identificato, attraverso la partecipazione attiva del vertice e del top management, le categorie di stakeholderTutti coloro (persone, gruppi, organizzazioni, istituzioni) che hanno interesse per l’operato dell’impresa, a maggior ragione se tale operato produce nei loro confronti un impatto diretto sul piano economico – come per gli azionisti, i dipendenti, i clienti e i fornitori – ma anche se la relazione è più indiretta e lontana, come nel caso dell’interesse della collettività alla preservazione dell’ambiente. più significative, in termini di continuità della relazione e di rilevanza dell’impatto esercitato nei loro confronti e viceversa.

Rispetto a tali categorie di stakeholder, Terna si avvale di specifici strumenti di monitoraggioInsieme di azioni per individuare l'attuale stato di funzionamento di un sistema elettrico.Numero medio di disalimentazioni per utente di rete (N)Il numero medio di disalimentazioni per utente della rete direttamente connesso alla RTNè definito dalla seguente formula: Numero medio di disalimentazioni per utente= Dove la sommatoria è estesa a tutte le disalimentazioni accadute nel periodo e/o nell’anno solare e nell’area, e dove: • Ui è il numero di utenti coinvolti nella i-esima disalimentazione considerata • Utot è il numero totale degli utenti direttamente connessi alla RTN durante l’anno solare. Ui Utot n i=1 e verifica delle aspettative e delle opinioni; i principali strumenti sono riportati nella tabella seguente. Sono allo studio nuove iniziative di rilevazione delle opinioni, che alimentino uno scambio costruttivo con gli stakeholder; in particolare, per la seconda parte del 2008 sono in programma alcuni incontri di confronto sulle informazioni contenute nel Rapporto di sostenibilità (approccio gestionale, obiettivi, performance).

Di seguito sono riportate le attività di ascolto e confronto con gli stakeholder che hanno avuto luogo nel 2007 e nella prima parte del 2008.

Stakeholder
Strumenti di monitoraggio e verifica
Azionisti, analisti finanziari e finanziatori
Incontri dedicati, roadshow, sito internet e mail
Dipendenti
Indagine annuale di People Satisfaction
Fornitori
Portale degli acquisti
Utenti della rete, clientiLe imprese o società di distribuzione, gli acquirenti grossisti e gli acquirenti finali di energia elettrica. e business partner
Comitato di consultazione del Codice di Rete
Autorità di regolazione
Incontri periodici
Istituti e associazioni
Partecipazione diretta a comitati tecnici
Media, gruppi di opinione e comunità scientifica
Indagini mirate episodiche
Collettività e territorio
Indagini campione; processo di concertazione nella pianificazione della rete elettricaInsieme di impianti, linee e stazioni per la movimentazione di energia elettrica e la fornitura dei necessari servizi ausiliari.
tools invia un commento alla pagina aggiungi ai preferiti segnala ad un amico scarica il pdf vai al mio basket Aggiungi al mio basket stampa la pagina
Leggi la pagina