Nel corso del 2006 è stato intrapreso un processo di rinnovamento del Codice EticoÈ spesso definito “Carta istituzionale dell’impresa”, in quanto rappresenta il fondamento della sua cultura e rende esplicito l’insieme dei diritti e doveri e le aree di responsabilità che l’impresa si impegna a rispettare nei confronti dei suoi stakeholder; è un documento ufficiale, sottoscritto dal CdA, che richiede il rispetto di tutti i collaboratori. per dare a Terna, a seguito della trasformazione che l’ha resa un operatore autonomo sul mercato del trasporto dell’energia, un insieme di regole e princípi aderenti al suo nuovo scenario. Il nuovo Codice Etico, approvato dal Consiglio di Amministrazione del 21 dicembre 2006, è un documento che vuole spiegare, proprio in tema di etica, l’unicità di Terna, sia entrando nel dettaglio delle sue peculiarità sia contribuendo a diffondere quei valori e princípi universali cui ogni azienda dovrebbe far riferimento nel proprio operare, per generare fiducia negli stakeholderTutti coloro (persone, gruppi, organizzazioni, istituzioni) che hanno interesse per l’operato dell’impresa, a maggior ragione se tale operato produce nei loro confronti un impatto diretto sul piano economico – come per gli azionisti, i dipendenti, i clienti e i fornitori – ma anche se la relazione è più indiretta e lontana, come nel caso dell’interesse della collettività alla preservazione dell’ambiente..

Costituisce un insieme di regole di condotta per l’organizzazione, ed è uno strumento di governo delle relazioni. È suddiviso in cinque sezioni, che riportano, nell’ordine:

  • i princípi etici fondamentali di Terna che si articolano in princípi etici generali (legalità, onestà e responsabilità), di valore ampio e trasversale basilari per ogni comportamento e per ogni momento della vita dell’Azienda, e in quattro princípi che Terna riconosce come particolarmente significativi per la sua attività e natura (buona gestione, rispetto, equità e trasparenza);
  • i comportamenti richiesti, soprattutto ai dipendenti, su tre temi trasversali: la lealtà verso l’Azienda, il conflitto di interessi e l’integrità dei beni aziendali;
  • le indicazioni principali sulla condotta da tenere nelle relazioni con gli stakeholder, riuniti in otto gruppi verso cui Terna intende tenere comportamenti omogenei;
  • gli impegni di Terna per il rispetto del Codice e i comportamenti richiesti in proposito ad alcuni stakeholder;
  • le norme di attuazione del Codice e le persone di riferimento, responsabili dell’aggiornamento e della raccolta segnalazioni, cui indirizzarsi per eventuali chiarimenti.

Il Codice Etico approvato a dicembre 2006 si applica a tutte le società controllate del Gruppo Terna, integralmente per le sezioni 1 (Princípi) e 2 (Conflitto di interessi, lealtà verso l’Azienda e integrità dei beni aziendali). Per la sezione 3 (Rapporto con gli stakeholder) si applica limitatamente alle linee guida iniziali che illustrano i riferimenti per la condotta da tenere verso le singole categorie di stakeholder. Nel Codice Etico, Terna riconosce e si impegna a rispettare i dieci princípi dell’United Nations Global Compact, i valori più alti che le Nazioni Unite raccomandano alle imprese.

tools invia un commento alla pagina aggiungi ai preferiti segnala ad un amico scarica il pdf vai al mio basket Aggiungi al mio basket stampa la pagina
Leggi la pagina