Contesto, gestione, obiettivi

Per Terna gli obiettivi di servizio si integrano con quelli di performance economica. La sintesi dei due aspetti sta nella ricerca dell’efficienza operativa e delle opportunità di crescita, nel rispetto degli obblighi di servizio, in particolare della sicurezza del sistema elettrico.

In Italia, Terna gestisce la trasmissioneAttività di trasporto e di trasformazione dell’energia elettrica sulla Rete interconnessa ad alta e altissima tensione ai fini della consegna ai clienti, ai distributori e ai destinatari dell’energia autoprodotta. dell’energia elettrica in monopolio. La crescita delle attività e dei ricavi non può dunque avvenire attraverso l’espansione delle quote di mercato, ed è perseguita attraverso i seguenti principali fattori:

  • acquisizione di nuovi asset, in particolare delle residue porzioni di Rete di Trasmissione Nazionale non possedute da Terna;
  • ricerca di efficienza operativa;
  • realizzazione degli investimenti previsti dal Piano di SviluppoGli interventi sulla Rete elettrica che comportano un adeguamento o un potenziamento della capacità di trasporto, trasformazione, connessione e interconnessione, ovvero un incremento della flessibilità operativa della Rete o una dismissione di elementi della Rete. della rete;
  • attività non regolamentate.

Queste ultime, che consistono soprattutto in servizi resi ad altre società del settore, sono peraltro in parziale trade-off con il primo punto: l’acquisizione di nuove porzioni di rete di trasmissione riduce infatti il mercato potenziale del business non regolamentato.

Un effetto positivo sui ricavi deriva anche dall’incremento dei consumi elettrici finali, che si riflette sulla quantità di energia elettrica trasportata sulla rete di trasmissione. La dinamica dei consumi, che non è influenzabile dai comportamenti di Terna, è però contenuta, essendo correlata a quella del prodotto interno lordo, alla quale è risultata negli ultimi anni di poco superiore. Il mantenersi del prezzo del petrolio ai livelli raggiunti nella prima parte del 2008, o ulteriori incrementi dei prezzi delle materie prime energetiche, potrebbero anche comportare una riduzione dell’elasticità al PIL dei consumi di energia elettrica, diminuendo ulteriormente l’effetto positivo sui ricavi.

Altre opportunità di crescita risiedono nell’espansione delle attività all’estero, sia in termini di consolidamento della presenza in Brasile, sia in termini di ricerca di nuove possibilità di investimento nel settore della trasmissione in altri Paesi o nelle linee di interconnessione con i Paesi dell’area balcanica e del Sud Mediterraneo.

L’evoluzione di questi aspetti, e i traguardi per ciascuno di essi, costituiscono oggetto del Piano industriale, di cui è data illustrazione in questo stesso Rapporto nel capitolo “Profilo di Terna”, e di cui sono forniti i dettagli agli analisti finanziari nel corso di una apposita presentazione. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet di Terna (www.terna.it) alla sezione Investor Relations/Presentazioni.

In termini di controllo infrannuale della performance economica, Terna si avvale – oltre che della contabilità economico-finanziaria trimestrale che costituisce oggetto di comunicazione ai mercati finanziari – di un sistema interno di misurazione del progresso degli obiettivi riconducibili al Piano industriale, effettuato con un’impostazione del tipo Balanced Scorecards.

Questo strumento di gestione permette di specificare un set di obiettivi economici, organizzativi e di sviluppo delle competenze tra loro coerenti, e di misurarne periodicamente lo stato di avanzamento. Gli obiettivi monitorati con le Balanced Scorecards sono anche utilizzati nel sistema premiante come fattori per la corresponsione di elementi variabili della retribuzione.

tools invia un commento alla pagina aggiungi ai preferiti segnala ad un amico scarica il pdf vai al mio basket Aggiungi al mio basket stampa la pagina
Leggi la pagina