Glossario


Manutenzione Ordinaria

Attività effettuata su impianti o parti di essi per il mantenimento o il ripristino dell’efficienza e del buon funzionamento, avuto riguardo del decadimento prestazionale, senza che ne derivi alcuna modifica della consistenza o della funzionalità degli impianti che ne sono oggetto. La manutenzione ordinariaAttività effettuata su impianti o parti di essi per il mantenimento o il ripristino dell’efficienza e del buon funzionamento, avuto riguardo del decadimento prestazionale, senza che ne derivi alcuna modifica della consistenza o della funzionalità degli impianti che ne sono oggetto. La manutenzione ordinaria viene definita: • periodica o ciclica, se l’attività riguarda interventi previsti a scadenze regolari indipendentemente da cause esterne; • su condizione o predittiva, se l’attività è conseguente alla verifica o al monitoraggio della funzionalità degli impianti;• occasionale, se l’attività è conseguente al verificarsi di anomalie. La manutenzione ordinaria occasionale si distingue in: • differibile, se l’esecuzione dell’attività è procrastinabile di almeno una settimana dal momento in cui l’anomalia viene comunicata a Terna; •indifferibile, se l’esecuzione dell’attività, sulla base di valutazioni del titolare, deve avvenire al più presto e non oltre una settimana dalla comunicazione a Terna dell’anomalia, al fine di evitare pericoli per persone o cose o il verificarsi di un guasto; • su guasto, se l’attività è conseguente al verificarsi di un’anomalia. viene definita: • periodica o ciclica, se l’attività riguarda interventi previsti a scadenze regolari indipendentemente da cause esterne; • su condizione o predittiva, se l’attività è conseguente alla verifica o al monitoraggioInsieme di azioni per individuare l'attuale stato di funzionamento di un sistema elettrico.Numero medio di disalimentazioni per utente di rete (N)Il numero medio di disalimentazioni per utente della rete direttamente connesso alla RTNè definito dalla seguente formula: Numero medio di disalimentazioni per utente= Dove la sommatoria è estesa a tutte le disalimentazioni accadute nel periodo e/o nell’anno solare e nell’area, e dove: • Ui è il numero di utenti coinvolti nella i-esima disalimentazione considerata • Utot è il numero totale degli utenti direttamente connessi alla RTN durante l’anno solare. Ui Utot n i=1 della funzionalità degli impianti;• occasionale, se l’attività è conseguente al verificarsi di anomalie. La manutenzioneOperazioni e interventi finalizzati al mantenimento o al ripristino dell’efficienza e del buon funzionamento degli impianti elettrici, tenuto conto dell’eventuale decadimento delle prestazioni. ordinaria occasionale si distingue in: • differibile, se l’esecuzione dell’attività è procrastinabile di almeno una settimana dal momento in cui l’anomalia viene comunicata a Terna; •indifferibile, se l’esecuzione dell’attività, sulla base di valutazioni del titolare, deve avvenire al più presto e non oltre una settimana dalla comunicazione a Terna dell’anomalia, al fine di evitare pericoli per persone o cose o il verificarsi di un guastoCedimento di un componente elettrico o condizione di pericolo per persone o cose, che determinal’immediata messa fuori servizio di un elemento della Rete. Il guasto può essere: • transitorio, quando viene eliminato dalle sequenze automatiche di apertura e richiusura dei dispositivi di interruzione; • permanente, in tutti gli altri casi.; • su guasto, se l’attività è conseguente al verificarsi di un’anomalia.